Riso Arborio

È una delle varietà di riso italiano più amate: per questo il suo uso è diffuso in tutta Italia ma è anche ben noto in altri paesi, europei e non.

Fu selezionato nella prima metà del Novecento dall’agronomo Domenico Marchetti. Prende il nome dal comune di Arborio, in provincia di Vercelli, dove Marchetti operò la selezione.

A rendere il riso Arborio così apprezzato da tutti è principalmente la sua buona tenuta in cottura, nonostante arrivi ad assorbire acqua fino a cinque volte il suo peso.

Questa caratteristica lo rende ideale nella preparazione di qualsiasi piatto a base di riso…anche se indubbiamente la sua vocazione è il risotto.

Un’altra delle sue peculiarità che influisce sulla sua cottura è la dimensione del chicco, molto grosso. Durante la cottura il calore penetra prima nella parte più esterna mentre il nucleo, ricco di amido, rimane al dente.

Per questo il granello dell’Arborio è molto interessante anche per la preparazione di timballi di riso, ed è molto apprezzato per uno dei più famosi piatti italiani a base di riso: i famosi arancini siciliani!